Vuoi essere informato sui nostri Ticket Deals?
Iscriviti alla nostra newsletter.

* obbligatorio
Close
Stefano Pontecorvi
Stefano Pontecorvi

Nel 1986 nasce, il resto del tempo lo impiega a scoprire il perché. Ad oggi sta cercando di risolvere un rebus fatto di disegni, amplificatori, un paio di sorrisi, lavori fallimentari e qualche delusione, una facoltà universitaria. Nasce a Frosinone e vive a Roma; delle due, di solito detesta quella in cui si trova in quel frangente.

Vi tengo compagnia su ziguline dal 7 December 2011  con ben 64  articoli

snap_5

Raccontami trecentocinquanta storie

Qualche giorno fa mi è stata posta la domanda ‘ti piace scrivere?’. Dopo averci pensato un po’, ho risposto: ‘dipende da che cosa scrivo’. In effetti non mi piacerebbe così tanto scrivere la lista delle componenti di un motore a scoppio o tentare di informare ... continua »

IMG_8583

L’arte attiva di Artur Zmijewsky

C’è una domanda intorno a cui generazioni di studenti di facoltà umanistiche si sono rotti la schiena e consumati le pupille, una domanda che per molti continua a rappresentare la migliore traduzione del problema dell’esistenza e del suo senso. Una domanda che mostra la sua ... continua »

Real Tv - Julien Coquentin

Desperate houselife

Chiunque sia nato all’interno della seconda metà del secolo scorso sa benissimo di dover considerarsi “cittadino del mondo”. La maggior parte di noi conosce meglio alcuni scenari di New York o di Tokio rispetto ai centri storici di cittadine a pochi kilometri da casa sua, ... continua »

courtesy Voina

Ve li ricordate quelli del collettivo Voina?

"La verticale del Potere è uno status dello Stato grazie al quale chiunque sia in grado di pensarla in modo differente rispetto al capo supremo viene allontanato dai posti di comando. Per disposizione dello staff del presidente..questo status ha un nome e un suo movimento: ... continua »

foto di Simone Sergio

Il filosofico Carnevale ciociaro

Ne La Nascita della Tragedia, la prima pubblicazione importante di Nietzsche, l’allora giovane filosofo parlava dell’arte come della trasfigurazione apollinea, avvenuta solo con la polis greca, di un impulso che fino ad allora si era manifestato in ogni barbara società nella sua furia ... continua »

rammellzee

RAMM:ELL:ZEE aveva capito tutto

E’ difficile non pensare come la filosofia Apple non possa rappresentare nel modo più appropriato il passaggio storico che stiamo vivendo e che un giorno ci descriverà agli occhi di eventuali pronipoti. Quella spudorata unione di selvaggio capitalismo, violazione dei diritti dei consumatori, esempio di ... continua »

https://www.facebook.com/pages/Gatti-castrati-che-vivono-al-massimo/115958861810566#!/pages/Gatti-castrati-che-vivono-al-massimo/115958861810566?sk=wall

Un giorno i gatti soppianteranno il porno

Nel romanzo La possibilità di un’isola di Michelle Houellebecq, ci s’immagina uno di quei futuri sterili ed apocalittici che lo spietato progresso tecnologico e la conseguente meta-fisicità della vita ha troppo spesso inspirato nelle menti dei più vari pensatori. Seppur si pensa, in ... continua »

IMG_8432

Siamo stati a Digitalife

Ragioniamo per assurdo, facciamo finta che si possa giocare con l’arte. Che la si possa distinguere in tre ceppi: l’arte che ha un predominante carattere di intelligenza, quella che quel carattere ce l’ha nella sensibilità estetico/poetica e quella che lo trova nell’innovazione. Ora, facciamo che ... continua »

The Creators Project

The Creators Project ti rende un turista responsabile

Il problema di essere un turista poco appassionato dai piatti tipici e dalle grandi catene di moda è che ogni volta, per quanto informati e preparati si possa partire, il giorno dopo essere ritornati c’è sempre qualcuno che ti parla di paradiso dell’underground; non avendone ... continua »

...45678

Community feedback