Vuoi essere informato sui nostri Ticket Deals?
Iscriviti alla nostra newsletter.

* obbligatorio
Close

Bilbolbul 2011

Si parla di:

Dal 2 al 6 marzo 2011, il mondo dei fumetti è il protagonista assoluto a Bologna con la V edizione di BilBOlbul. Festival Internazionale di fumetto a cura di Hamelin Associazione Culturale.
Il Festival è promosso da: Comune di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Bologna, Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna, Fondazione del Monte, Cineteca di Bologna, Museo Civico Archeologico di Bologna, Biblioteca Salaborsa, Università degli studi di Bologna-Facoltà di Lettere e Filosofia, Accademia di Belle Arti di Bologna. Main partner del festival Gruppo Hera.
Partner: IGD, Coop Adriatica, Emil Banca Credito Cooperativo, Legacoop Bologna, CNA Bologna, Arci Bologna, Albergo Al cappello rosso, Hotel Roma, tipografia Negri, Simon Spazio per le idee, Moleskine, Librerie.coop.
Il Festival rafforza, in questa edizione, la sua identità basata su tre linee guida: la centralità degli autori, la contaminazione tra fumetto e le altre arti e l’approccio divulgativo. Come da tradizione BilBOlbul dedica una grande retrospettiva a un maestro del fumetto contemporaneo, José Muñoz, uno dei principali esponenti del fumetto d’autore internazionale. L’altra grande mostra è dedicata a Vanna Vinci, una delle voci più significative e personali nel panorama del fumetto italiano. Entrambe le esposizioni saranno ospitate nelle sale del Museo Civico Archeologico.
Uno dei focus della quinta edizione è il dialogo tra FUMETTO E LETTERATURA che prevede una serie di incontri con grandi autori internazionali come José Muñoz, Ben Katchor, Edmond Baudoin, Vittorio Giardino. Completa il progetto la mostra di Grazia Nidasio, una delle figure centrali del fumetto e dell’illustrazione in Italia e quella di Otto Gabos, e gli incontri con Igort su Chandler e Davide Toffolo su Pasolini.
Il secondo focus del festival è dedicato a FUMETTO E BAMBINI: per questa edizione uno spazio a loro interamente dedicato, nelle sale della Cineteca di Bologna che ospiteranno mostre, laboratori, proiezioni e incontri con gli autori. Piazza Nettuno sarà il teatro di un grande gioco di lettura dedicato ai Mumin, piccoli troll creati dalla finlandese Tove Jansson, una delle autrici per ragazzi più amate del nord Europa.
Anteprima assoluta per la mostra Canicola Bambini, animata dall’omonima rivista che sfida una squadra di autori per adulti a confrontarsi sul terreno della narrazione per ragazzi. Per i bambini anche la mostra del fumettista francese Émile Bravo e il concorso “Un regalo per te: la tua paura più grande”, condotto con le scuole elementari di Bologna e provincia.
Numerosi come di consueto gli ospiti internazionali presenti al festival a testimonianza della centralità di Bologna in ambito mondiale per il fumetto. Quest’anno, tra mostre e incontri partecipano: Florent Ruppert & Jerome Mulot (Francia), Brecht Evens (Belgio), Mariana Chiesa Mateos (Argentina) e Luca Schenardi (Svizzera). Grande attenzione anche ai giovani artisti e la loro promozione e a nuove tematiche come la migrazione con la mostra Migrations-A story for history a fumetti, i fumetti e le fotografie di Alessandro Tota e Caterina Sansone, e l’incontro con Sara Colaone, ritratti di chi ha vissuto l’emigrazione.
Nell’ambito dello stretto connubio tra fumetto e cinema, in collaborazione con la Cineteca di Bologna, il Festival presenta, anteprime di importanti pellicole, documentari e film d’animazione.
L’immagine di BilBOlbul 2011 è di Paper Resistance noto artista proveniente dalla scena
2
underground italiana, legato all’autoproduzione e alla street art.

Il gran capo

scritto da

Questo è il suo articolo n°3455

Sullo stesso genere:

Community feedback