Vuoi essere informato sui nostri Ticket Deals?
Iscriviti alla nostra newsletter.

* obbligatorio
Close

Pan American @ C(h)orde

Chiesa Evangelica Metodista . Via XX Settembre 123 . Roma

22 marzo, ore 21:00

EVENTO IN CORSO
€7,00
ziguline
invece di € al botteghino

Per Mark Nelson, le parole d’ordine sono trasformazione e ricerca. Un cambiamento lento, inesorabile, costante. Quello che nel 1997 sembra solo il side project della mente, voce e chitarra dei seminali Labradford, in pochi anni – e fino ad oggi – riesce a definire un sound personalissimo eppure speculare a quello della band madre. Soprattutto agli esordi, Pan•American è pervaso dalle ombre penetranti del dub, ma d’altra parte illuminato attraverso chitarre liquide che ne accarezzano la superficie sonora. La strada percorsa da Nelson segue la traccia, sostanziale, dell’ambient, per poi intraprendere sentieri minimalisti, arrampicarsi su pareti scoscese tra post rock e techno, fino a battere nuovi ed originali itinerari, lontani anni luce dalle mode correnti. Dall’esordio omonimo (datato 1998) saturo di chiaroscuri dub, Pan•American ha gradualmente deviato la propria ricerca verso territori ambient-acustici vicini al flusso inesorabile delle soundtrack, dilatando ed esplorando le zone limitrofe attraverso strumentazione tradizionale, synth, droni ambientali e crepuscolari ronzii metropolitani percettibili nell’ultimo “White Bird Release” (2009). Colonna portante del suono Kranky Records e più in generale del post rock ambientale, Mark Nelson è noto (anche) per le sue sporadiche esibizioni live. I concerti di Pan American si contano sulle dita di una mano. E si trasformano in evento, se solo immaginati dentro una chiesa.

Sul palco, la chitarra e la voce di Mark Nelson saranno accompagnate dalla batteria e dai synth di Steven Hess, compositore e sperimentatore elettronico già al fianco di Fennesz, Locrian, Sylvain Chauveau, David Daniell e molti altri. Un flusso di tensione latente, tra sovrapposizione di elementi sintetici ed acustici, suggestioni ambientali e cupa eleganza, per una performance che si preannuncia come un viaggio introspettivo attraverso le placide evoluzioni soniche del duo americano. La cui celebre attitudine cinematica alla composizione, non può che trovare massima espressione nel suggestivo contesto della Chiesa Evangelica Metodista.

Come per Ben Frost, a rendere ancora più avvolgente il live sarà il progetto visivo “Conversation with spaces” di Notfromearth, format che plasma la tecnologia audiovisiva per reinterpretare gli spazi fisici espandendone l’effetto “cinematico”.

Dopo l’enorme successo di Fink, primo concerto della rassegna, l’insolita ibridazione “live” tra musica e cinema con gli AHawk and a Hacksaw che hanno sonorizzato “Shadows of forgotten ancestors” di Sergej Paradzanov per l’appuntamento di dicembre e la performance magnetica ed abrasiva di Ben Frost a gennaio, quella con Pan•American è l’ideale chiusura del percorso esplorativo di C(H)ORDE. L’obiettivo della rassegna, infatti, è stato proprio quello di ospitare artisti che abbiano fatto della sperimentazione e dell’elevazione spirituale attraverso la musica il loro marchio di fabbrica.

Caratteristica fondamentale della rassegna, è quella di circondare gli ospiti di C(H)ORDE in uno scenario visivo sempre differente, con gli interni della Chiesa Evangelica Metodista “vestiti” da uno stage multimediale fatto di videoproiezioni e video-mapping. Lo stesso, che ha accolto l’incredibile live act “Bălănescu Quartet Plays Kraftwerk” del maggio scorso, anteprima della rassegna.

Simbolo e al tempo stesso mezzo di elevazione, la corda è legame tra Cielo e Terra, è strumento che vibrando produce musica, è tentativo umano di connessione dinamica con l’ignoto. Per questo, location della rassegna è la Chiesa Evangelica Metodista di Roma. Inaugurata nel 1895, la chiesa possiede affreschi e vetrate che riprendono temi e simboli cari alla tradizione iconografica cristiana in un luogo estremamente suggestivo che coniuga elementi architettonici classici ad una visione d’insieme quasi liberty.

Il leitmotiv più profondo tra i quattro appuntamenti di C(H)ORDE, è quello di mettere in evidenza il binomio tradizione/contemporaneità, poli imprescindibili – ma non necessariamente antitetici – del conflitto tutto umano tra sacro e profano. Ancora una volta un invito a fermarsi, ascoltare, guardare fuori dal tempo ossessivo e dai ritmi accelerati del nostro vivere quotidiano.

Info
Ziguline mette a disposizione 2 ingressi* a prezzo scontato a €7,00 (invece che ) ai primi che si prenoteranno usando il form qui di seguito. I ticket deals saranno disponibili fino al 22 marzo 2012.
22 marzo
Ore 21:00
Chiesa Evangelica Metodista
Via XX Settembre 123
Roma
Sto caricando la mappa ....

ziguline

Compila il Form e acquista il tuo ticket via PayPal.

Ingresso a prezzo scontato €7,00 invece di €

Attenzione, ogni utente può acquistare un solo ticket.

ATTENZIONE:
Ricorda di completare la registrazione su PayPal.
Riceverai una email di conferma solo quando il tuo ordine sarà andato a buon fine.
Per informazioni ed assistenza scrivi a: ticket-deals[at]ziguline.com

Ricordati di stampare la mail di conferma del tuo biglietto e presentala alla cassa.

Community feedback

Buy viagra no prescription