Vuoi essere informato sui nostri Ticket Deals?
Iscriviti alla nostra newsletter.

* obbligatorio
Close

“Plurale, Femminile.” The Other Side Of The Ink Official Preview

The Other Side Of The Ink – Female Tattoo Convention . co Hotel Ergife via Aurelia . Roma

a partire dal 08 marzo, ore 15:00

0 free ticket ancora disponibili 
 
Evento visualizzato 1611 volte

EVENTO IN CORSO

Studioventuno vi porge un invito a spiare dal buco della serratura, con delicatezza, per non disturbare troppo, il laboratorio di un’artigiana che confeziona un abito. Oltre la porta, delle donne persuase ad esprimere liberamente il proprio essere, la propria passione più grande, la più grande ossessione e stregoneria, la propria arte. E’ forse un’ambizione enorme desiderare di poter definire quel fotogramma dipinto, tentare di evocare, per ciascuna, quell’abito che meglio veste la propria anima. I colori scorrano pure attraverso luci ed ombre, seguendo una declinazione necessariamente plurale, femminile, 21 artiste, 21 donne.

Sylvia Plath, La luna e il cipresso

Questa è la luce della memoria, fredda e planetaria.
Neri sono gli alberi della memoria, azzurra la luce (…)

La luna non è una porta, ma precisamente una faccia
Bianca come una nocca e terribilmente sconvolta.
Attira il mare come un buio delitto, tranquilla
Nell’ O della sua bocca spalancata e disperata.Io
Abito qui. La domenica due volte squassano il cielo
Le campane – otto lingue clamanti Resurrezione.
Placate, infine scandiscono i loro nomi.

Il cipresso punta in su, ha un profilo gotico.
Gli occhi seguendolo trovano la luna.
La luna è mia madre. Non è dolce come Maria.
Le sue azzurre vesti sprigionano pipistrelli e civette.
Come vorrei credere nella tenerezza –
Il volto dell’effigie, ingentilito da candele,
Chino proprio su me, i miti occhi.

Fu lunga la mia caduta. Le nuvole fioriscono
Azzurre e mistiche sulla faccia delle stelle (…).

Il femminile si unisce alla differenza, nel corso della storia delle donne – verità della differenza, nell’ambito della verità universale, per cui la storia delle donne è insieme a quella degli uomini, è storia dell’umanità.
La differenza al femminile si tesse di dolore e di espressione artistica, a partire almeno da Saffo e finendo a Sylvia Plath, per non dire che due delle grandi, plurali, diversissime manifestazioni autentiche; ma, certo, il tessuto della differenza femminile include anche grandi trame di gioia e – alla base – la trama della vita, se la donna è per eccellenza tutto questo, e, nei simbolismi di tutti i tempi, oltre che divinità terribile, anche affermazione di vita e di vittoria sulla morte.
Come i momenti di dolore e di oppressione, anche i connotati della gioia e della vita, che ovviamente li superano, quindi tutte le manifestazioni dell’esistenza al femminile, si esprimono nell’arte e nella poesia – come nella pittura.

Plurale, Femminile.

con:
Valentina Zummo, Claudia Ottaviani, Luisa Montalto, Giuditta Solito, Madame Decadent, Gerlanda Di Francia, Grozdana Tilotta, Erica Calardo, Ania Tomicka, Ixie Darkonn, Antonella Caraceni, Sasha Prosperi, Miss Salopette, Alessandra Fusi, Elena Di Legge, Diletta Lembo, Elena Adinolfi, Elena Cermaria, Amanda Toy, Silvia Faieta, Caterina Baldi.

08 marzo
Ore 15:00
The Other Side Of The Ink – Female Tattoo Convention
co Hotel Ergife via Aurelia
Roma
Sto caricando la mappa ....

Community feedback