Vuoi essere informato sui nostri Ticket Deals?
Iscriviti alla nostra newsletter.

* obbligatorio
Close

“NEW ART, NEW POP” – Mostra Collettiva dedicata alla Pop Art

Si parla di:

locandina mostra “New Art, New Pop”

Dal 5 aprile al 3 maggio 2008 Arte Laguna avrà il piacere di presentare “New Art. New Pop” – la seconda mostra del ciclo Arte Laguna al Brolo – una proposta inedita che prevede l’esposizione di una trentina di opere del mondo della pittura, scultura, video arte e fotografia, realizzate da 12 giovani artisti italiani, che con il loro lavoro hanno testimoniato la penetrazione della cultura New Pop sul territorio nazionale.
La mostra prenderà il via dalla scultura di Paolo Schmidlin “Baby Jane” e si snoderà in un percorso che toccherà vari aspetti del complesso mondo New Pop.
Le opere di Cristina Stifanic e una parte della produzione di Davide Mancosu evidenzieranno i contatti tra la Pop Art e il New Pop per mezzo di una riflessione dedicata al valore della celebrities nella cultura popolare e dei mass media.
Si analizzeranno, in seguito, attraverso le opere di Ivana Falconi, Nausicaa Berbenni, e un secondo gruppo di lavori di Davide Mancosu, gli influssi di Takashi Murakami e della Kai Kai Kiki sul New pop italiano.
L’evoluzione del New Pop e dei suoi stretti legami con la street art sarà testimoniata dai lavori di Teresa Morelli, Chiara Todero e Giulio Zanet. Tale evoluzione ha portato ad avvicinare il mondo New Pop alla Toy Culture, tendenza artistica e culturale che si è sviluppata oltreoceano negli ambienti vicini al web design, e che è stata supportata dal lavoro di alcune gallerie tra cui la Jonathan Levine di New York. In mostra, a rappresentare questo complesso universo di derivazione New Pop, è stato invitato Sergio Scalet, creatore dei Podmork, che presenterà una serie di opere connesse alla genesi dei suoi toys.
L’ utilizzo dell’arte fotografica in senso New pop, sarà invece rappresentato dai lavori su pellicola trasparente di Alessandro Pianca, lavori in cui vengono riprese alcune ispirazioni derivanti dalla cultura manga che sono alla base dello sviluppo del primo New pop giapponese.
Una sezione a parte della mostra sarà dedicata all’ installazione creata da Giordano Curreri ed Antonio Sorrentino, due dei componenti del gruppo Ultrapop, ed intitolata “Red Room” . Tale installazione, attraverso l’uso della pittura, della fotografia e della video arte, affronterà, con una ricercata vena splatter, i temi della mercificazione dell’essere umano e dei conflitti familiari.
La mostra cercherà di fare il punto sul complesso universo New Pop, e sul contributo che hanno portato, a questo movimento artistico, i giovani artisti italiani. (igor zanti)

Il gran capo

scritto da

Questo è il suo articolo n°3455

Sullo stesso genere:

Community feedback