Vuoi essere informato sui nostri Ticket Deals?
Iscriviti alla nostra newsletter.

* obbligatorio
Close

Pornografica

La prima volta che ho visto un “giornaletto sporco” avevo circa dieci anni e a quanto pare già sapevo cosa fosse il sesso, più o meno. Come spesso accadeva negli anni ‘80/’90, il giornaletto in questione lo avevo trovato abbandonato sul prato, presuppongo che le mamme-spie di allora non lasciassero spazio a intimità di quel genere e quindi gli adolescenti erano costretti a fruire della pornografia in modalità usa e getta. L’oggetto, era un albo di un qualche fumetto porno-grottesco in stile Zora la Vampira, un misto di sesso perverso e horror, me lo ricordo ancora. Oggi invece mi sono trovata tra le mani in modo del tutto volontario l’ultima graphic novel di Nacho Casanova, autore spagnolo che ha messo in scena frammenti di puro erotismo quotidiano in Pornografica.

 

 

Pornografica è un libro che rappresenta l’iponimo della pornografia disegnato in modo estremamente raffinato. Momenti di piacere personale si alternano a scene di vita quotidiana insaporite dalla sensualità dei protagonisti e da pura sessualità descritta senza filtri e artifici.

 

 

Il filo conduttore sono un paio di mutandine che compaiono in tutte le 8 storie, momenti intrisi di passionalità e vissuto che si intrecciano fino a farti sentire a casa. Una delle più interessanti è Perché mi piace, un uomo che disegna la vagina della sua compagna creando così un meta-racconto nel quale il disegnare diventa la fonte di eccitazione fra i due. L’elemento che arrricchisce la graphic novel è la nota leggera ma posta la punto giusto di ironia, sottile ed efficace.

 

 

L’autore è originario di Zaragoza e lavora da anni come illustratore e fumettista, ha cominciato il suo percorso con la trilogia Autobiografia non autorizzata e la ricerca sull’universo femminile con L’auto di Intisar (con Pedro Riera), reportage grafico dallo Yemen della femminilità negata, che in Francia ha vinto il prestigioso premio France Info per il miglior fumetto d’attualità nel 2013 e che evidentemente continua con Pornografica.

 

Pornografica | sito

Maria Caro

scritto da

Questo è il suo articolo n°447

Sullo stesso genere:

Community feedback