Vuoi essere informato sui nostri Ticket Deals?
Iscriviti alla nostra newsletter.

* obbligatorio
Close

Quest’anno vado allo Sziget

Si parla di:

È pensare che questo festival naque nel 1993 in risposta alla fine dell’era comunista e la conseguente chiusura dei finanziamenti pubblici che fino ad allora avevano sostenuto la programmazione dei festival in Ungheria. L’idea di creare un evento che si autofinanziasse con i biglietti all’ingresso, e quindi il tentativo di introdurre un primo esperimento di modello capitalistico applicato alla cultura, venne ad un gruppo di artisti entusiasti che inconsapevolmente diedero vita a quello che oggi è tra i più importanti festival d’Europa. Proprio quest’anno lo Sziget è stato nominato dalla rivista The Independent tra i cinque migliori festival d’Europa e tra i primi dieci festival europei dall’European Festival Awards.La sede ed il palcoscenico natuale del festival è l’isola di Obuda che si adagia sul Danubio e che attraversa la città di Budapest.

courtesy Sziget

Qui ogni anno si registrano fino a quattrocentomila presenze, di cui oltre il 50% proviene da nazioni come la Francia, l’Inghilterra, l’Italia e la Germania. In una settimana di programmazione non-stop si alternano fino a mille performance. Cinque sono i palchi principali, ognuno dei quali dedicato ad uno specifico genere musicale. L’offerta è davvero ampia, si va dall’Alternative rock all’Hip hop, dal Metal alla World Music, passando per l’elettronica.  Di seguito la programmazione, fino ad oggi confermata, dei cinque palchi principali.

Pop-Rock Main Stage:

Amy Winehouse, Dizee Rascal, Flogging Molly, Gogol Bordello, Good Charlotte, Hadouken!, Interpol, Kasabian, Pulp, Rise Against, Skunk Anansie, Smash Mouth, The Chemical Brothers, The Maccabees, The National

Europe Stage:

Söhne Mannheims, Triggerfinger, Verdena

World Music Main Stage:

AfroCubism, Bassekou Kouyaté, Cheikh Lo, Choc Quib Town, Debout Sur Le Zinc, Djelimady Tounkara, Eliades Ochoa, Goran Bregovic Wedding And Funeral Band, Gotan Project, Kasse Mady Diabaté, Les Hurlements d’Léo, Ojos de Brujo, Rotfront, Socalled

A38-WAN2 Stage:

Crystal Castles, Hurts, Marina and the Diamonds, Peter Bjorn and John

Party Arena:

Bloody Beetroots Death Crew 77, Kid Cudi

Rock and Metal Stage:

Deftones, Judas Priest, Lostprophets, Motörhead, Sonata Arctica, Within Temptation

festival: Sziget 2011

città: Budapest (Isola di Obuda)

periodo: dal 10 al 15 agosto 2011

ticket: a partire da 45 euro

info: sziget.hu

Il gran capo

scritto da

Questo è il suo articolo n°3455

Sullo stesso genere:

Community feedback