Vuoi essere informato sui nostri Ticket Deals?
Iscriviti alla nostra newsletter.

* obbligatorio
Close

Strike the street

Si parla di:

Il 20 novembre riparte una nuova stagione di “STRIKE THE STREET”, progetto nato nel 2008 da un’idea di Alt97, MRF e UNO all’interno del centro sociale Strike, spazio pubblico autogestito. Il mondo della Street Art, per quanto variegato e distinto al suo interno, ha una caratteristica che lo distingue da altri tipi di arte: come forma di espressione nata nella metropoli, è difficile, se non impossibile, esportarla in un contesto diverso dalla strada e dall’ambiente urbano, senza corromperne l’essenza stessa. Graffiti, stencils, posters, stickers, installazioni e qualsiasi altra cosa abbia a che fare con l’arte urbana sono i suoi “segni” e il tentativo di portare tutto questo mondo in gallerie, o luoghi dell’arte istituzionale, finisce con svuotarla di significato e capacità d’impatto. Proprio dall’idea di dare visibilità a questa forma d’arte, rimanendo al di fuori del mercato, nasce “STRIKE THE STREET”: condividere, valorizzare e promuovere la street art riportandola nel suo contesto naturale, attraverso la pratica delle esposizioni gratuite in uno spazio (il pub dello strike) aperto e vivo nella sua quotidianità, e al tempo stesso, scenario urbano e naturale. Lo Strike, infatti, è un capannone industriale nel quartiere di Casalbertone immerso tra i lavori della tav e la tangenziale est, strappato all’abbandono 8 anni fa, con l’intento, fra gli altri, di ridare visibilità alla cultura e all’arte, senza per questo diventare un luogo di mercificazione della stessa, o un’asettica galleria.
Un binomio perfetto per non “denaturalizzare” la street art da quello che è il suo habitat. Il 20 Novembre riapre la terza stagione di Strike The Street, nel suo consueto spazio espositivo. Si parte dal pomeriggio con dei live paintings che riguarderanno gli spazi interni ed esterni dello Strike e a cui parteciperanno vari tra gli artisti italiani e stranieri che faranno parte, dopo le ore 19, alla mostra collettiva di apertura del 2010, il tutto accompagnato dal dj set dei Junglabeat.

Il gran capo

scritto da

Questo è il suo articolo n°3455

Sullo stesso genere:

Community feedback