Vuoi essere informato sui nostri Ticket Deals?
Iscriviti alla nostra newsletter.

* obbligatorio
Close

Zeitgeist, Visual arts and Live media

Si parla di:

La VideotecaGAM presenta nella serata di giovedì 10 marzo il progetto Zeitgeist, un intenso viaggio visivo alla ricerca dello spirito del tempo di due città, Istanbul e Torino (sedi dell’ultima edizione del festival Club To Club) attraverso la cultura elettronica. Un punto d’incontro ideale tra diverse arti, persone, luoghi. Un comune sentire europeo. A partire dalle ore 18.00 sarà proiettato il video di Carlos Casas dedicato a Istanbul, alle 19.00 la proiezione del video dedicato a Torino sarà accompagnato dalla sonorizzazione dal vivo di Francesco Fantini.

Carlos Casas dedica il video Zeitgeist (Spirito del tempo) a Torino e Istanbul usando la cinepresa come un taccuino di viaggio dove appunta particolari e dettagli, ma anche grandi affreschi aperti sull’intero orizzonte. “Durante il mese di ottobre – scrive Casas – mi sono immerso alla ricerca di tracce che mi portassero a capire meglio queste due città, vivendone e filmandone i luoghi comuni e non comuni, dalle radio frequenze registrate al Lingotto ai paesaggi disegnati da Bagetti, dal canto corale dei muezzin a Istanbul alle campane della Consolata”.
L’opera, acquisita dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT, per essere inserita nelle collezioni video della GAM, si apre all’alba sul mare del Bosforo abbracciando l’orizzonte verso occidente. Mentre si alza sulla città il canto del muezzin, l’inquadratura volge con lentezza costante dal faro verso il sorgere del sole e, senza sostare, lo supera, a compiere una rotazione intera, evocatrice del movimento cosmico. Senza soluzione di continuità l’alba si trasforma in sera e poi in notte fonda: la linea dell’orizzonte si cancella nel nero totale della notte illuminato dalle luci lontane del faro e della luna.

Video:
CARLOS CASAS (Barcelona, 1974) vive a Parigi

Musica:
FRANCESCO FANTINI (Savona, 1988) vive a Istanbul

Il gran capo

scritto da

Questo è il suo articolo n°3455

Sullo stesso genere:

Community feedback