Vuoi essere informato sui nostri Ticket Deals?
Iscriviti alla nostra newsletter.

* obbligatorio
Close

Beans | Massive Attack – Voodoo in my Blood

Si parla di:

Dei Massive Attack si sa, non si può parlare male, sono tra i pilastri degli anni ’90, hanno fondato un genere, sono assolutamente enormi. Quindi non parlerò male dei Massive Attack, perché l’ep Ritual Spirit, che apparentemente può sembrare soltanto un buon prodotto ben confezionato, se lo consideriamo un preludio a un secondo ep e un teaser dell’album in uscita, è un ottimo inizio.

L’inizio è d’impatto, i suoni si intrecciano in ritmi tribali che fanno risvegliare il tuo spirito più nascosto, la title track è una canzone perfetta, ipnotica, trascinante. Voodoo in my Blood e Take it There invece non convincono, in particolare quest’ultima, dove nonostante Tricky provi a strutturarla, non sembra trovare una via d’uscita, resta impigliata in una vuota partenza.
È uscito il video di Voodoo in my Blood, che vede come protagonista Rosamund Pike, attrice che mi aveva insegnato la parola “disprezzo” già nel film Gone Girl. La canzone, che all’interno dell’Ep infastidiva nella sua ripetizione costante, fiorisce attraverso le immagini: la donna si trova di fronte a un’aliena forma sferica che assomiglia a una scultura di Pomodoro, la osserva, si studiano entrambe. La musica diventa il sottofondo inquietante della trasformazione di Rosamund in un essere folle, posseduto. È un video sconcertante e, nonostante non abbia scene di violenza o torture, l’incalzare della musica insieme alla voce di Young Fathers e alle risate distorte dell’attrice danno allo spettatore un senso di disagio profondo.

 

 

Vi consiglio assolutamente di ascoltarla guardando il video, e saprete perfettamente di cosa sto parlando.
A parte questa piccola chicca, l’Ep è parso di troppa poca sostanza per poter dare un riscontro positivo, sono però curiosa di capire come si evolverà questa ricerca sonora, per capire se il disco sarà una nuova scoperta oppure soltanto un manieristico ritorno sulle scene dopo Heligoland.

Hai una label discografica? Sei un dj, producer o beatmaker?
Manda la tua roba all’indirizzo mail:
music@ziguline.com

Noi ascolteremo ogni beat, sentiremo ogni singola nota
e magari ci facciamo scappare un Beans.

Claudia Losini

scritto da

Questo è il suo articolo n°167

Sullo stesso genere:

Community feedback