Vuoi essere informato sui nostri Ticket Deals?
Iscriviti alla nostra newsletter.

* obbligatorio
Close

DecaDance, la personale di Walter Molli alla Galleria Prac di Napoli

Si parla di:

Si dice “di Venere e di Marte non si sposa non si parte” ma a Walter Molli (alias Walter Plus) piacciono le sfide, tanto da fissare il vernissage della sua mostra “DecaDance” al PRAC di Via Nuova Pizzofalcone a Napoli, proprio lo scorso venerdì 17.

 

 

Seguiamo Walter già da un po’, artista e architetto che si è affacciato sulla scena street già nel 2000 quando prende parte alle prime collettive d’arte sperimentando le più svariate tecniche. Torna a vivere e lavorare a Napoli dopo un anno di permanenza in Spagna (Granada, 2008) e più recentemente un soggiorno francese (Lione, 2014-15); la sua ricerca pittorica spazia parallelamente dallo studio del ritratto e della figura ad un lavoro di catalogazione fotografica e successiva composizione architettonica, senza mai abbandonare l’ispirazione proveniente dalla pratica dei graffiti e della street art.

 

 

In questa mostra si evidenzia tutta l’essenza della sua ultima ricerca: “la mitologia dei mezzi meccanici e del loro movimento”. Automezzi scomposti alla maniera cubista occupano spazi metafisici, rappresentando la decadenza urbana come un balletto in cui furgoncini, camper, mezzi di trasporto improbabili si deformano e scompongono e assecondano gli spazi in cui si muovono.

 

 

Gli spazi restano evanescenti e indefiniti a sottolineare lo smarrimento e la mitopoiesi di una cultura che sta perdendo la connessione con le sue radici e si lascia trasportare da questi suoi nuovi miti verso l’ignoto.

 

 

La mostra si è inaugurata il 18 marzo e sarà visibile fino al 30 aprile 2017 (qui gli orari: lunedì-sabato dalle 16,30 alle 19,30).

 

Testi e foto di Antonio Sena.

 

 

PRAC – piero renna arte contemporanea | sito

Antonio Sena

scritto da

Questo è il suo articolo n°4

Sullo stesso genere:

Community feedback