Vuoi essere informato sui nostri Ticket Deals?
Iscriviti alla nostra newsletter.

* obbligatorio
Close

The BEST(iarium) – Piccolo Manuale di Zoologia Fantastica

Si parla di:

Il 17 gennaio al Museo Civico di Zoologia di Roma si inaugura una mostra fuori dal comune. Seppur nata dall’ispirazione di un grande scrittore, infatti, The BEST(iarium) – Piccolo Manuale di Zoologia Fantastica è un progetto innovativo perché porta all’interno del museo i bambini, e dunque le famiglie, e li lascia dialogare con gli artisti e viceversa. Sulla falsariga di Manual de zoologia fantastica di Jorge Luis Borges in cui l’autore raccoglie in un bestiario alcuni personaggi nati dall’immaginazione umana nel corso del tempo e dello spazio si è sviluppato un progetto che prevede la realizzazione di disegni a più mani in cui i bambini possono esprimere liberamente la loro fantasia e in seguito mettere a disposizione questo materiale per gli artisti chiamati a restituirne la propria versione.

 

Omino 73 al lavoro per il laboratorio The Bestiarium

 

Tutto ha avuto inizio lo scorso maggio quando nel giro di due mesi circa 30+1 bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni hanno lavorato su tre laboratori condotti dallo street artist omino71 in collaborazione con Punto Scuola e Tempodieventi. In seguito alla lettura di alcuni estratti del libro di Borges sono venuti alla luce 30+1 personaggi: lo Sterre, il Secarta, lo Strongolo, il Cernotre, il Cane Uccello, il Corpolullo, il Gigo, l’Ottoditatreteste, il Familicoscus, l’Unicorcoda, il David, il Milleocchi, l’Elfogalina, il Colsepron, il Mostro con corpo da maiale, l’Ilito, l’Unkap, lo Strongolo, il Peldragomen, il Donna senza braccia, il Dragosauro, il Brilla, il Corvo Dinosauro, il Testa di umano e di corna, il Nestupleone, la Sirestra, il Mezzolungo, il Sagò, il Nouto, il Mistermegik, il Codalunga.

 

 

Durante una seconda fase invece l’autore Stefano Cristi ha messo a disposizione la sua immaginazione per raccontare le storie dietro ad ognuno di quei personaggi, mentre 30+1 artisti, tra illustratori e street artist, hanno reinterpretato le opere dei giovani disegnatori. Il prodotto finale è il Piccolo Manuale di Zoologia Fanatastica che comprende per l’appunto i lavori dei bambini, le opere dei trentuno artisti e le storie di Stefano Cristi.

 

 

La mostra, dal 17 gennaio al 28 febbraio, sarà ospitata nella sala della Balena del Museo Civico di Zoologia in cui verranno esposti i lavori di artisti provenienti da tutto il mondo affiancati a quelli dei bambini: #cancelletto (Italia), Ana Marietta (USA) , Bambi Kramer (Italia), Bol Pietro Maiozzi (Italia), Bom.k (Francia), Darkam (Italia/Germania), David De La Mano (Spagna), Deih (Spagna), David Diavù Vecchiato (Italia), Dzia (Belgio), Gojo (Italia), Groove (Italia), Guerrilla Spam (Italia), Hoek (Italia), Hogre (Italia), Iemza (Francia), Innerfields (Germania), Julieta XLF (Spagna), L7m (Brasile), Lucamaleonte (Italia), Malakkai (Spagna), Milu Correch (Argentina) , Mr.Klevra (Italia), Mr.Thoms (Italia) , NemO’s (Italia), Nicola Alessandrini (Italia), Sex, El Niño de las Pinturas (Spagna), Stefano Bolcato (Italia), Teddy Killer (Italia), Zabratta (Italia).

 

 

Il progetto nato da un’idea di Stefano Cristi e omino71 è curato e promosso dai ragazzi di ADna Collective, realtà attiva da diversi anni tra il Lazio e la Campania, in collaborazione con Tempodieventi.com e Punto Scuola.

 

The Bestiarium | evento

a.Dna Collective | facebook

                                                                                                                                                       

                                    

Maria Caro

scritto da

Questo è il suo articolo n°450

Sullo stesso genere:

Community feedback